Andrea Rizza Goldstein

Andrea Rizza Goldstein

Formatore, coordinatore del progetto Adopt Srebrenica (2010 – 2017), nel team di sviluppo progetti di cittadinanza di Arci Bolzano Bozen (Promemoria_Auschwitz, Campi della Legalità, Ultima fermata Srebrenica, On the road – sulle rotte dei migranti, MER – Israele/Palestina)

Andrea Rizza Goldstein da sempre interessato
alle dinamiche della narrazione e al suo ruolo
nella trasmissione di memoria individuale e
collettiva, ha declinato principalmente con il
linguaggio fotografico nel genere del reportage,
il racconto di alcuni percorsi di ricerca.

Principali esposizioni fotografiche:

2007: Ne zaboravimo. Don’t forget Srebrenica, Circolo Fotografico Tina Modotti Bolzano; 
2010: Huruma, Nairob, Bolzano Teatro Cristallo;
2012: Dosta! Bosnia-Erzegovina venti anni dopo, Venezia Scoletta de’ Calegheri;
2015: Musa Dagh. Sui luoghi della resistenza armena, Bolzano Teatro Cristallo; 
2016: Ja ne Mrzim/ Io non odio. La storia di Zijo. Spazi Bomben Treviso, Liceo Pascoli Bozen Aurum Pescara, Chiostro dei Saveriani Brescia 

Pubblicazioni:

2014: Dossier Premio Internazionale Carlo Scarpa per il giardino Fondazione Benetton Studi        Ricerche, Osmace e Brezani (Srebrenica); 
2017: Io non odio. La storia di Zijo ed. Fondazione Benetton Studi Ricerche;
2017: Dossier Premio Internazionale Carlo Scarpa per il giardino Fondazione Benetton Studi Ricerche, Lanzarote;
2018: Dossier Premio Internazionale Carlo Scarpa per il giardino Fondazione Benetton Studi Ricerche, Ceide Fields, Irlanda. 
2020: Appunti balcanici ed. Arci Nazionale