Don Kihot

Don Kihot

ispirato a Miguel Cervantes, Miguel Unamuno e al “Tentativo di decalogo per la convivenza interetnica” di Alexander Langer – anno 2015

6 stati, 5 nazioni, 4 lingue, 3 religioni, 2 alfabeti e una sola zappa (J. B. Tito)

7 cavalieri erranti, 6 Sancho Panza e 5 percorsi teatrali nella città di Tuzla, 4 lingue e 3 scene collettive finali. Il tema è quello dei conflitti; come traccia per la discussione è stato scelto il testo “Tentativo di decalogo per la convivenza interetnica” di Langer. La trama che ne è venuta racconta di un mondo diviso in due: gloriosi cavalieri, dediti ognuno alla propria alta missione, da una parte, e servi capaci e fedeli dell’altra. Con il tempo matura però la rivolta dei più deboli che arrivano a fronteggiare con impensato coraggio i loro padroni. Al culmine del confronto accade l’imprevedibile. Uno dei cavalieri si pente e rinuncia al suo potere. Poi, via via, anche gli altri mettono in questione la propria missione e cercano nuove relazioni con i propri servi di prima. Non è la storia di una rivoluzione, di un ribaltamento. L’iniziativa del cambiamento dipende tanto dai deboli quanto dai forti. 

Cavaliere – Buko: Ho sprecato anni cercando di catturare le nuvole, ma io non sono un Cavaliere. Sono un uomo, che prova a sconfiggere le sue paure. Non esistono sette Cavalieri e non esistono sette verità. La verità è nelle loro parole! (riferendosi alle parole dei Sanchi). Oh ispirazione! Carnefici dei miei sogni! Il mio cuore di Cavaliere è aperto ai vostri desideri. Non sarò misericordioso, parlerò rettamente e dirò la verità. Avete compiuto il cammino con arroganza. Le divinità dei frutti di mare, delle polveri siderali e del sistema solare, vi indicheranno strade diverse. Là, dove un grammo d gioia si paga con l’anima, come ha detto il Cavaliere Ivo Andric da Travnik. Per questo violente piogge cadranno sulle nostre teste e tuoni rabbiosi ci minacceranno da ogni parte. Parti per la tua più grande avventura! Riportarvi al bivio della vostra esistenza. Camminate per le vostre strade, ma mettete i vostri passi al servizio dei cuori che pulsano al vosto fianco.

con:
Don Kihote: Mirza Salihovivić, Elmir Krivalić, Bogdan Ilić, Jasmina Dedić, Katarina Krištić,Nina Gagić, Senad Džananović
Sancho Panza: Samed Alić, Kemal Rizvanović, Dorian Paulić, Eldar Zubčević, Almir Kurtić, 
Ermin Avdić

regia Giovanni Zurzolo
assistenza regia Evi Unterthiner e Rusmir Krdžalić
consulenza drammaturgica Andrea Rizza Goldstein e Christine Perri
training teatrale Evi Unterthiner
costumi Lejla Šehić
marketing Amar Mehmedinović
consulenza Adopt Srebrenica:
Valentina Gagić, Merka Duraković, Nevena Medić, Leijla Merajić, Andrea Rizza Goldstein

foto Andrea Rizza Goldstein e Patrizia Boschiero
video documentazione Ziyah Gafić 

con il contributo Provincia Autonoma di Bolzano – Ufficio di Gabinetto
sponsorizzazione Volksbank Südtirol

con il sostegno di Comune di Tuzla, Tuzlanska amica, Adopt Srebrenica, Antena Sarajevo,
International Portait Gallery, RSG Ragio, ARTZ 2015 festival savremene umjetnostri,
Fondazione Langer – Euromediterranea,

Lo spettacolo é stato rappresentato a Tuzla e a Sarajevo (Historijski Muzej)

TESTO RIVOLTA SANCHI

DICONO DELLO SPETTACOLO

Don Kihot TEATRO TERRITORIO Bosnia Herzegovina from teatroZAPPAtheater on Vimeo.


Trailer: Ding, Dong… Passport

LECTURE PERFORMANCE

Zeitdokument teatroZAPPAtheater

8. 11. 2019

Casa per la Cultura – Haus der Kultur Meran