Sudtirolo

Sudtirolo

Zappare o non zappare? Questo è il dilemma. (W. Shakespeare)

STRIX – Premio 2001 “Innovazione e collaborazione” della Provincia Autonoma di Bolzano 

Merano. Atmosfera da profondo medioevo. Piazza Duomo trasformata in un tribunale ecclesiastico dell’Inquisizione per condannare per stregoneria un gruppo di donne. Un teatro di contenuti, pensato per la gente e immerso tra la gente. La medievale caccia alle streghe per evidenziare come ancor oggi persistano atteggiamenti persecutori o, nel migliore dei casi espressioni di superiorità, nei confronti dell’altra metà del cielo. (Gigi Bortoli – Alto Adige)

PRESENTAZIONE – FOTO – VOCI

MASANIELLO a ferro e fuoco

La vicenda storica trattata è quella famosa di Tommaso Aniello, leader napoletano d’una delle tante rivolte contadine che caratterizzarono il trentennio 1630-1660 in tutta Europa, un segno della profonda crisi seicentesca dei vecchi paradigmi politici, sociali, demografici ed economici.

PRESENTAZIONE – FOTO – VOCI

SACRE COEUR – 9.9.1999

Uno degli appuntamenti culturali più interessanti negli ultimi tempi è stato l’allestimento di “Sacre Coeur”. Una realizzazione originale, rappresentata in un contesto naturale straordinario: il comprensorio minerario di Monteneve in Val Ridanna. “Sacre Coeur” ha impegnato ben trentanove attori provenienti da diverse città europee. Hugues Louagie da Parigi, assieme ad un gruppo francese. Barbara Weber da Innsbruck, Iosu Lezameta da Barcellona, Paola Brolati da Venezia, Paolo Vicentini da Rovereto, Paola Martina da Pinerolo. (Gigi Bortoli – Alto Adige)

PRESENTAZIONE – FOTO – VOCI

PESTE – un trittico

Il tema è la peste, ma non proprio quello bubbonica che mieteva milioni di vittime e salvava qualche anima, ma quella del 2000, di cui la solitudine e la spiritualità sono solo alcune delle sue espressioni. Lo spettacolo é ispirato ad Artaud, di cui quest’anno ricorrono i 50 anni alla sua morte. “Il teatro necessario è come la peste, non perché contagiosa, ma perché come la peste è la rivelazione”.

PRESENTAZIONE – FOTO – VOCI

LISISTRIADE – in caserma le scene della tragedia jugoslava

La commedia di Aristofane diventa un inno contro la guerra e gli stupri etnici. Ha offerto diversi spunti di lettura la riuscita messinscena di “Lisistriade” una rivisitazione della commedia di Aristofane in chiave drammatica e rappresentata nel contesto scenico di uno spazio della caserma “Battisti” di Merano. (Gigi Bortoli – Alto Adige)

PRESENTAZIONE – FOTO – TRAILER – VOCI

Trailer: Ding, Dong… Passport

LECTURE PERFORMANCE

Zeitdokument teatroZAPPAtheater

8. 11. 2019

Centro per la Cultura/ Kulturzentrum Meran